Speleovivarium per la Barcolana

Loghi-2BSV.jpg

Giornata Nazionale della speleologia e aperture straordinare del museo Speleovivarium Erwin Pichl per la Barcolana, in collaborazione con Associazione Nazionale Piccoli Musei e Museo Civico di Storia Naturale di Trieste.

Lo Speleovivarium Erwin Pichl sarà aperto domenica 1 ottobre in occasione della giornata nazionale della speleologia con un programma speciale creato dalla Società Adriatica di Speleologia in collaborazione con il Museo Civico di Storia Naturale di Trieste. Dalle 10 alle 13 si svolgeranno visite guidate e laboratori, giochi e proiezioni. Ogni visitatore potrà avere una visione della Trieste sotterranea e del mondo delle grotte. La vita nel buio sarà mostrata e spiegata, nel vivario si potranno osservare animali sorprendenti che vivono esclusivamente nelle grotte, spesso difficili da vedere anche per gli esperti che si avventurano nel mondo ipogeo.

Per favorire la divulgazione della speleologia e delle scienze ad essa connesse, il museo dello Spelovivarium resterà inoltre aperto su appuntamento per tutta la settimana dal giorno 2 fino al giorno 6 ottobre. I numerosi ospiti di Trieste per la famosa regata BARCOLANA avranno l’opportunità di visitare questo piccolo museo e conoscere, se lo desiderano, anche parte della Trieste sotterranea.
Visite gratuite telefonando ai numeri 349.1357631, 338.1655327, 335.5415368, nei giorni 1, 2, 3, 4, 5, 6 ottobre.
Domenica 1 ottobre aperto dalle 10 alle 13, ingresso gratuito, con i seguenti laboratori: Formazione delle grotte secondarie, Come nascono e si approfondiscono le grotte nei vari litotipi (attraverso piccole esperienze si scoprirà l’importante azione dell’acqua nella trasformazione del sottosuolo), La presenza di animali rari e tipici del nostro Carso (sarò possibile osservare da vicino anche il Proteo, con cui condividiamo la dipendenza dall’acqua dolce sotterranea), La vita nel buio(per comprendere come vivono in assenza di luce certi strani animali stterranei).
Con varie esperienze condotte anche al buio ci si potrà avvicinare a questo misterioso e curioso mondo in assenza di luce.
Lo speleovivarium Erwin Pichl è una storia nella storia.
Si potrà essere guidati e vedere il fenomeno carsico nei suoi vari aspetti, e nello stesso tempo esplorare un ex rifugio antiaereo costruito durante la seconda guerra mondiale. Una parte del tunnel è proprio dedicata alla speleologia degli ipogei artificiali, mentre una parte è dedicata alla spelo-biologia.

Per ulteriori informazioni Edgardo Mauri (349.1357631).

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest